DEMOCRAZIA VIRALE

Si chiama Zoro, ed è uno dei fenomeni più affascinanti della blogsfera.
La dimostrazione che i picchi di satira non si vedono solo in tv, ma anche per vie virali come blog e YouTube.

L’ho conosciuto (grazie Antonella!) per il suo intervento virale sulle primarie del PD.

Mi riconosco in quello spirito, quello del militante sentimentale, che vive con disagio i tortuosi percorsi della politica e rimpiange il fuego della militanza giovanile.
Il bello di quei momenti in cui fare attivismo significava anche solo condividere un pensiero, davanti a troppa birra, o cantare l’Internazionale alla festa dell’Unità.

E se a sinistra c’è cultura, lo si deve proprio ai compagni che hanno sempre voglia di problematizzare la propria essenza di tesserati, di chiederesi come e perchè stiano ancora lì e fino a quando valga la pena di esserci.

Io, che ho aderito al PD con fiducia ma con un bagaglio di incertezze , devo molto a tutti quelli che, all’interno della cultura di sinistra, invogliano a criticare ed a legittimare la propria militanza con le idee e non con il cieco servilismo, che “altrove” è prassi quotidiana.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...