BEATI I FASCISTI

Spagna. La Chiesa Cattolica sceglie la strada dello scontro con la politica laicista del premier Zapatero, iniziando un processo di beatificazione per 498 martiri franchisti.

Curioso pensare che le anime dei morti diventino strumento di comunicazione politica. Questo processo ha atto non perchè segua un iter deontologico, ma perchè “pare opportuno” ad un’istituzione come la chiesa spagnola, in forte conflitto con le istituzioni connazionali.
E per soggiogare, forse, il libero pensiero di molti intellettuali cattolici progressisti, che ultimamente il Vaticano mette di fronte ad una scelta bipolare “o con noi o contro di noi”.

Non scrivo questo articolo per presa di posizione politica (nonostante non nasconda i miei principi e le mie fonti di informazione), ma per presa di posizione logica: se il governo spagnolo fosse in una posizione di continuità con la chiesa di Roma, il papa avrebbe rischiato una mossa così rumorosa?
La Chiesa beatifica per posizionarsi nella percezione del popolo.
Una comunicazione del genere dovrebbe offendere chi nei santi abbia una fede che trascenda il marketing.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...